ClusterSSH: Controllare più sessioni SSH

ClusterSSH è uno strumento di amministrazione SSH gruppo. Viene utilizzato per controllare il numero di finestre xterm tramite una singola console di amministrazione per consentire l’esecuzione di comandi su più server tramite una connessione SSH. A volte, potresti avere la possibilità di inserire lo stesso comando su molti server. Per fare ciò, è necessario accedere a ciascun server e immettere il comando su ciascun server che richiede tempo. Utilizzando ClusterSSH, i comandi digitati nella finestra della console di amministrazione verranno replicati su tutti i server. In parole semplici è un ottimo strumento per fare la stessa modifica su più server allo stesso tempo.

Il comando ‘cssh’ apre una console di amministrazione e un xterm a tutti gli host specificati. Qualsiasi testo digitato nella console di amministrazione viene replicato in tutte le finestre.

Sistema operativo utilizzato: Ubuntu 14.04 LTS # Compatibile con tutti i sistemi operativi noti.

Installazione

$ sudo apt-get update$ sudo apt-get install libx11-dev clusterssh

Casi d’uso di ClusterSSH

a. Connessione a più di un server utilizzando un singolo utente

 $ cssh -l <user> 5.5.5.5 4.4.4.4 3.3.3.3 2.2.2.2 

ClusterSSHscreen1

Nota: la raccomandazione è di utilizzare un’area di lavoro separata per questo.

b. Connessione a server con nome utente diverso

$ cssh [email protected] [email protected] [email protected]

c. Se si desidera eseguire un comando su un singolo server, basta selezionare quella finestra e iniziare a lavorare. Dopo aver finito, basta tornare alla Console di amministrazione.

d. Utilizzo dei file di configurazione:

Un altro modo per eseguire più sessioni SSH è inserire l’indirizzo di ciascun server e gli argomenti SSH nel file di configurazione CSSH. Esistono due tipi di file di configurazione. Il primo è il file di configurazione globale. Questo file si trova in/etc / cluster. Qui possiamo creare un gruppo dei nostri server. Il secondo è .clusterssh / config che si trova nella directory home degli utenti. Qui, possiamo definire diversi argomenti SSH che vorremmo utilizzare contro i nostri server. Si noti che verrà utilizzato solo un singolo collegamento all’argomento SSH (il primo) contemporaneamente.

Apri il file di configurazione SSH:

$ vim ~/.clusterssh/config 

Aggiungi questa riga ovunque si desidera, ma deve essere dichiarato soltanto una volta nel file

ssh_args= -x -o ConnectTimeout=10 -l ubuntu -p22

nel caso In cui si desidera connettersi con i tasti qui sarebbe la vostra voce:

ssh_args= -x -o ConnectTimeout=10 -i <path/to/your/key> -l ubuntu -p22

Aprire il file di Configurazione del Server:

 $ vim /etc/clusters 
##Server Groupsdatabase 5.5.5.5 4.4.4.4 3.3.3.3 2.2.2.2

Ora basta eseguire il seguente comando

$ cssh database

E si ottiene la stessa x-termine di windows, con una finestra di Amministrazione.

e. Limitare il flusso dei comandi a server specifici per un po’.

Se non si desidera inoltrare il comando a tutti i server, è possibile disabilitare gli host che si desidera escludere. Basta fare clic sul menu Hosts nella Console di amministrazione e scegliere quale server si desidera escludere. In questo modo il tuo comando scritto sulla console di amministrazione verrà inoltrato a tutti gli host tranne quelli esclusi. Questo è il contrario del caso d’uso ‘c’.

Nota:

Quando si eseguono i comandi errati, avrà un impatto su tutti i server. Si prega di assicurarsi che si sta digitando un comando corretto prima di premere il pulsante Invio. Possiamo in qualsiasi momento utilizzare man cssh o cssh-h per visualizzare la sua pagina di manuale ed esplorare maggiori dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.