Le persone stavano scherzando in Texas almeno 2.500 anni prima di quanto si pensasse

Gli archeologi sono stati a caccia di segni dei primi abitanti delle Americhe in una zona conosciuta come il sito Gault fuori Killeen, Texas, da quando gli antropologi hanno scoperto segni di prima occupazione umana lì nel 1929. Tuttavia, a causa della cattiva gestione della terra, dei saccheggi e persino di un’operazione commerciale pay-to-dig, nel corso degli anni, molti degli strati superiori sono stati irrimediabilmente danneggiati.

Poi, nel 1999, l’Università del Texas ad Austin affittò il terreno e iniziò gli scavi accademici. Scavando più a fondo, gli archeologi hanno trovato 2,6 milioni di artefatti nel sito, tra cui molti della cultura Clovis, una volta ritenuti i primi a stabilirsi in Nord America. Ma le ultime scoperte da portare alla luce a Gault sono senza dubbio il più emozionante fino ad oggi: punti di proiettile sconosciuti, che respingono l’occupazione umana dell’area almeno 2.500 anni prima della civiltà Clovis, riferisce Kevin Wheeler al Texas Standard.

La civiltà Clovis deriva il suo nome da Clovis points, lungo 4 pollici scanalata proiettile punte di lancia che gli archeologi scavando vicino a Clovis, New Mexico, prima imbattuto nei primi anni del 20 ° secolo. Da quel momento, i punti distintivi sono stati localizzati in circa 1.500 siti in tutto il Nord America, con il più antico risalente a 13.500 anni. Per decenni, gli archeologi credevano che questa tecnologia unica fosse stata creata dai Clovis, i primi abitanti delle Americhe. Ma studi recenti hanno messo in discussione questa cronologia. Ora, la scoperta di questi ancora più vecchi, tipi precedentemente sconosciuti di punti proiettile in Texas ulteriori fanghi che timeline.

I ricercatori hanno iniziato uno sforzo dedicato alla ricerca di eventuali manufatti pre-Clovis a Gault nel 2007, come sempre più prove montate da altre parti delle Americhe che il popolo Clovis potrebbe non essere stato il primo a stabilirsi nel Nuovo Mondo. Con il tempo il progetto avvolto nel 2013, i ricercatori avevano individuato 150.000 strumenti, tra cui raschietti nascondere, nuclei di selce, e, soprattutto, 11 piccoli punti proiettile negli strati sotto i manufatti Clovis che si riferiscono a come l’assemblaggio Gault. Questi sono stati datati tra 16.000 e 20.000 anni utilizzando una tecnica chiamata luminescenza stimolata otticamente.

“Questi punti di proiettile sono particolarmente interessanti perché non assomigliano a Clovis”, dice a Wheeler Thomas Williams della Texas State University e autore principale dello studio in Science Advances. “E al momento sembrano essere unici nella documentazione archeologica nella prima parte della preistoria nel Nord America…It sta davvero cambiando il paradigma che attualmente consideriamo per la prima occupazione umana nelle Americhe.”

Williams dice a Wheeler in un’intervista radiofonica che non è possibile dire da dove provenissero i primi umani di Gault poiché non sono stati trovati punti di proiettile simili altrove. Detto questo, perché ci sarebbe voluto un po ‘ di tempo per migrare nell’attuale Texas, i loro antenati probabilmente popolavano le Americhe secoli o addirittura migliaia di anni prima che venissero creati i manufatti dell’Assemblaggio Gault. Ciò fornisce maggiore supporto alle idee emergenti che invece di attraversare un divario nelle calotte glaciali canadesi circa 13.000 anni fa, i primi americani popolavano l’emisfero seguendo una rotta costiera lungo l’Alaska e la costa del Pacifico.

Questo Assemblaggio di Gault non è l’unica prova che l’emisfero occidentale abbia ospitato abitanti umani per molto più tempo di quanto si credesse in precedenza. In 2012, gli archeologi hanno scoperto punti di proiettile pre-Clovis in Oregon in un sito noto come Paisley Caves e in 2016 i subacquei hanno trovato strumenti di pietra e ossa mastodontiche macellate in una dolina della Florida risalente a oltre 14,000 anni.

Ma il sito più convincente—e controverso—fino ad oggi è Monte Verde in Cile, vicino alla punta del Sud America. Quel sito indica che i cacciatori-raccoglitori umani vivevano nell’area più di 15.000 anni fa, il che significa che gli umani hanno fatto tutto il Nord e il Sud America migliaia di anni prima dell’emergere della cultura Clovis. Ciò suggerisce che probabilmente ci sono molti nuovi punti di proiettile ancora là fuori da scoprire, se scaviamo abbastanza in profondità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.