Mad Men: season one, episode eight

Questi blog catchup sono progettati per completare le nostre note della serie Break Room. Troverete le note complete … serie qui.

Blog dell’episodio sette di Will Dean

Episodio otto: Il codice Hobo

“Ho tutte queste cose nella mia testa e non posso dirle.”Pete

Uno spettacolo è mai stato così succintamente distillato? Il pensiero rivelatore di Campbell arriva poco prima della sua seconda relazione con Peggy. Entrambi entrano in ufficio presto e dopo una chiacchierata intima, in cui Pete rivela che sua moglie è solo “un altro estraneo” per lui, sappiamo cosa sta per trasparire. Piu ‘ o meno. Pete è così sinistro che quando sussurra “chiudi la porta”, potrebbe essere in procinto di sedurre Peggy, o ucciderla. Più tardi, Trudy arriva a trascinare Pete per supervisionare il passaggio al nuovo appartamento della coppia; vediamo i poteri manipolativi di Campbell in pieno svolgimento mentre riesce a trasformare la sua reazione colpevole al suo aspetto in lei scusandosi per averlo disturbato.

Peggy è meno crivellata di esistenzialismo abbandonato. Il successo del passo di Don la lascia con una molla letterale nel suo passo. La sua copia di Belle Jolie “Mark Your Man” è forte, ma un po ‘ di oratorio sulla credenza di Don – “Non ti sto dicendo di Gesù. O vive nel tuo cuore o non lo fa, ” – sigilla l’affare e lascia l’ufficio ronzio. Peggy viene persino invitata nell’ufficio di Don per festeggiare. La squadra poi si dirige verso twist da PJ Clarke, dove Peggy esce dall’ombra inquietante di Pete. “Non mi piaci così”, le sibila mentre balla in mezzo alla stanza. Vuole che qualcuno coabiti la sua pozza di ambizione soppressa, ma più home run questa ballerina colpisce, più lontano andrà alla deriva.

“Chiedimi qualsiasi cosa.”Don

Come Andy Warhol, che possedeva ogni stanza in cui si trovava ma si sentiva ancora un estraneo che si nascondeva dietro una telecamera, Don è un estraneo che guarda dentro. Non solo nel mondo del libero mercato senza emozioni del suo capo Rand-sposando (vedi sotto), ma con i compagni beatnik di Midge. Mentre gli altri si sballano, Don sta usando il suo Instamatic per catturare il momento. Non è contrario alla roba verde e alcuni tokes lo vedono tornare alla sua giovinezza.

Lì incontriamo un hobo (Paul Schulze dell’infermiera Jackie) che è invitato a passare la notte e guadagnare il suo mantenimento, insegnando a Don “il codice hobo” e rendendolo “un onorario”. L’idea di abbandonare tutto e viaggiare sembra essersi bloccata con Don; non appena Bert gli dà il suo bonus di $2,500, va direttamente da Midge per convincerla ad andare a Parigi con lui. È un vagabondo con gli occhi spalancati, che è scappato dalla sua famiglia una volta, e potrebbe di nuovo.

Gli amici di Midge non sanno che è un bambino itinerante, ma per loro è ancora tutto di flanella grigia. Quando uno lo sfida, due ideologie si scontrano:” Tu fai la bugia, inventi il bisogno”, viene detto al discendente di Bernays. “Non c’è una grande bugia, non c’è sistema. L’universo è indifferente”, risponde. Hanno entrambi ragione, ma sono incline a schierarmi con Don: può aver fatto la bugia (principalmente di se stesso) ma sembra rassegnato a vivere all’interno di un universo indifferente, piuttosto che sfidarlo debolmente e alla fine diventare parte del sistema, mentre la vera rivoluzione viene combattuta dai Peggy del mondo. Ecco alcuni grandi pensieri su questo scambio che non sono d’accordo con la mia visione migliorata con il senno di poi. In definitiva, Don sa di aver perso Midge in questo mondo-quando non andrà a Parigi le dà l’assegno e corre a casa per abbracciare suo figlio.

“È come se tu potessi fare qualsiasi cosa a New York.”Elliott

Nel caso in cui gli spettatori non avessero twigged che Sal è il personaggio gay chiuso a cui Weiner si riferiva quando stava promuovendo per la prima volta lo spettacolo, il Codice Hobo estrapola. In primo luogo, con Lois Sadler, una nuova ragazza del centralino, che-presa dalle chat di Sal in italiano con sua madre – fa un beeline al dipartimento d’arte per cercare il suo uomo, senza alcun risultato. Sal si avvicina al Roosevelt per “imbattersi” in Elliott di Belle Jolie che ha parlato piacevolmente della ristrutturazione dell’hotel. Entrambi sanno perché sono lì-e alla fine Elliott invita Sal nella sua stanza per vedere la vista. Ma Sal è ancora in negazione a se stesso, per non parlare di altre persone e l’appuntamento finisce con Sal che lo imbottiglia, e rimodella saldamente la porta dell’armadio.

Note

• Quando Don nota la camicetta strappata di Peggy, menziona che “potrebbe iniziare a tenere un ricambio.”Proprio come il suo capo.

• Amo la metafora visiva molto letterale della gente che nasconde le cose nei cassetti – Don è appassionato della pratica – qui Pete nasconde il suo bicchiere di bourbon lì quando arriva Trudy.

20th Century Tales

• Lo spavento rosso indugia ancora: “Non mettere il tuo nome su una lista … non hai mai sentito parlare di Joseph McCarthy? “chiede una delle ragazze. “È la squadra di bowling”, spiega Lois.

• Uno degli uomini in attacchi flat di Midge Don perché gli annunci non “riportare quei dieci bambini morti in Biloxi”

Cultura Watch

• Singolo Sal è paragonato da una delle ragazze centralino di piombo scapolo di Ernest Borgnine in Marty.

• Bert offre la bibbia del libero mercato L’Atlante di Ayn Rand si strinse nelle spalle a Don. Egli dice lusinghiero di Don che essi incarnano i principi di Randian di essere “completamente egoista “e”unsentimental circa le persone che dipendono dal nostro duro lavoro”.

• Uno degli altri libri sullo scaffale di Cooper era La crisi del vecchio ordine di Arthur Schlesinger Jr.Non riuscivo a distinguere gli altri tre. Qualcuno può aiutare con HD DVD?

• All’appartamento di Midge stanno ascoltando il Concierto De Aranjuez (Adagio) di Miles Davis.

• Peggy balla con Freddie per l’orribile Choo Choo Cha Cha dei Rinky Dinks, ma è Chubby Checker La svolta che fa ballare tutti, a parte Pete.

• La canzone che suona nei titoli di coda è una versione bluegrass di Old Time Religion. Non riesco a trovare / capire chi lo sta cantando, ma l’arrangiamento suona come la versione live di Arlo Guthrie/Pete Seeger di Precious Friend.

{{#ticker}}

{{topLeft}}

{{bottomLeft}}

{{topRight}}

{{bottomRight}}

{{#goalExceededMarkerPercentage}}

{{/goalExceededMarkerPercentage}}

{{/ticker}}

{{heading}}

{{#paragraphs}}

{{.}}

{{/paragraphs}}{{highlightedText}}

{{#cta}}{{text}}{{/cta}}
Remind me in May

Accepted payment methods: Carte di credito Visa, Mastercard, American Express e PayPal

Saremo in contatto per ricordarvi di contribuire. Cerca un messaggio nella tua casella di posta a maggio 2021. Se avete domande su come contribuire, non esitate a contattarci.

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi via e-Mail
  • Share on LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su WhatsApp
  • Condividi su Messenger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.