Poltiglia di crusca per cavalli

The American Quarter Horse Journal logo

Di Dr. Thomas R. Lenz

Durante i giorni freddi e tristi dell’inverno, una discussione comune intorno ai granai nelle zone fredde del mondo è se i proprietari di cavalli dovrebbero fornire ai loro cavalli una poltiglia di crusca giornaliera, settimanale o del tutto. Quindi ho pensato che sarebbe stata una buona idea discutere i benefici e i problemi dell’alimentazione della crusca.

Che cos’è la crusca?

La crusca di frumento è un mangime soffice e a bassa densità che è simile nel contenuto di nutrienti all’avena. Ha una metà della densità di avena intera, circa un quarto della densità di mais o grano e circa quattro volte il contenuto di fosforo della maggior parte dei cereali. È relativamente alto in vitamine come niacina, tiamina e riboflavina, ma molto più basso in vitamine del gruppo B. È un po ‘ appetibile per i cavalli, una volta che si sono abituati ad esso, ma è costoso per il valore nutrizionale che fornisce.

Ricetta di poltiglia di crusca

Ci sono una varietà di ricette di poltiglia di crusca comunemente utilizzate e la maggior parte comporta la miscelazione di acqua calda con circa quattro-otto tazze di crusca fino a quando la crusca è ben satura. La miscela dovrebbe aggrapparsi insieme quando la spremete. Se riesci a spremere l’acqua, è troppo bagnata e dovrebbe essere aggiunta più crusca. Quindi è possibile aggiungere qualsiasi numero di ingredienti.

La maggior parte dei proprietari di cavalli aggiunge un cucchiaio di sale (o elettroliti durante la stagione calda).

Avena al vapore, melassa, semi di lino, carote tritate, mele affettate o una combinazione possono anche essere aggiunti per aumentare il valore nutrizionale del mosto o per renderlo più attraente per il cavallo.

I mangimi pellettati non vengono aggiunti di routine, poiché rendono la poltiglia “pastosa.”

Benefici della poltiglia di crusca per cavalli

I mash di crusca sono stati tradizionalmente forniti ai cavalli dai loro proprietari perché pensano che il contenuto di fibre della crusca, combinato con varie miscele di cereali, integratori e acqua calda, aumenti l’assunzione di acqua durante il freddo e prevenga le coliche. O semplicemente vogliono dare ai loro cavalli un trattamento caldo e confortante.

Molti veterinari raccomandano di fornire ai cavalli una poltiglia di crusca una volta alla settimana durante i freddi mesi invernali quando i cavalli potrebbero non bere abbastanza acqua, a seguito di un lavoro stressante, durante il lungo trasporto su rimorchio in tutto il paese o dopo il parto. Pensano che fornire un integratore di poltiglia di crusca stimoli il tratto intestinale del cavallo e fornisca una fonte d’acqua alternativa.

Preoccupazioni quando si alimenta la poltiglia di crusca

I nutrizionisti sottolineano diversi potenziali problemi con l’alimentazione della poltiglia di crusca troppo spesso. I cavalli richiedono più calcio del fosforo nel loro mangime e la crusca di frumento contiene 10 volte più fosforo del calcio.

Di conseguenza, i cavalli nutriti quotidianamente con crusca, senza correggere lo squilibrio minerale, possono sviluppare una condizione metabolica nota come ipertiroidismo secondario nutrizionale, più comunemente nota come “big head”.”Questa condizione era chiamata malattia di miller perché era comune nei cavalli di proprietà dei mugnai che nutrivano i loro cavalli con il sottoprodotto della crusca del grano macinato. La malattia è caratterizzata dall’allargamento delle ossa facciali e dall’indebolimento di tutte le altre ossa del corpo.

Per correggere la razione di calcio-fosforo, alcuni proprietari di cavalli mescolano i cubetti di erba medica nella loro poltiglia di crusca.

Un’altra preoccupazione espressa da alcuni nutrizionisti è che quando un proprietario alimenta un pasto di poltiglia di crusca, che può essere un drammatico cambiamento di dieta, la popolazione batterica originale che si è sviluppata per digerire la normale dieta del fieno e del grano del cavallo viene distrutta. I batteri intestinali prosperano in un ambiente costante e immutabile. Pertanto, raccomandano che se hai intenzione di nutrire il tuo cavallo con una poltiglia di crusca di frumento, la poltiglia dovrebbe essere integrata con prodotti di aiuto digestivo che aiutano a mantenere sani i modelli di fermentazione nel tratto intestinale del cavallo.

La poltiglia di crusca è buona per i cavalli? La conclusione

La linea di fondo è che una poltiglia di crusca fornita non più di una volta alla settimana è un buon trattamento per il tuo cavallo e può fornire qualche beneficio al tratto intestinale dell’animale, ma evitare di alimentare una poltiglia ogni giorno. Se avete domande riguardanti i mash di crusca, parlate con il vostro nutrizionista di estensione equina locale o con un’associazione americana di veterinari equini.

Per un elenco dei membri AAEP, visitare www.aaep.org.

Prendersi cura dei cavalli in inverno

Dalla coperta all’alimentazione, dalla cura degli zoccoli ai rifugi, l’e-book gratuito di AQHA, La cura dei cavalli in inverno, è una lettura obbligata per tutti i proprietari di cavalli. Scarica la tua copia oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.